mercoledì, Marzo 17, 2021

Gualtieri incontra Letta, frenata sulla candidatura: “Decidiamo ad aprile”

Irritazione al Nazareno per la fuga di notizie sulla disponibilità di Roberto Gualtieri a fare il candidato sindaco a Roma alle prossime elezioni. Si incontrano il diretto interessato e il segretario Enrico Letta. Tutto rimandato ad aprile. Una cosa sembra però certa: si faranno le primarie del centrosinistra.

da  POLITICA 17 MARZO 2021 13:27

di Valerio Renzi

Il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ha incontrato oggi l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. La fuga di notizie sulla conferma della disponibilità alla candidatura di Gualtieri hanno irritato tutti, il diretto interessato e il segretario dei dem, che ancora non ha messo mano allo scottante dossier delle elezioni amministrative di ottobre 2021, soprattutto la notizia che dava per imminente l’annuncio ufficiale. “Inutili fughe in avanti”, è il pensiero condiviso da Letta e Gualtieri.

Gualtieri e Zingaretti si sono sentiti al telefono

Nessuna dichiarazione ufficiale, ma che la partita romana si trasformi nell’ennesimo regolamento di conti è quello che tutti gli attori in campo vorrebbero evitare. “Chi ha fatto uscire che l’ufficializzazione sarebbe stata nel giro di poche ore non ha fatto un favore a Gualtieri“, spiega un dirigente del PD romano. Mentre nessuno ormai smentisce che il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti possa decidere di giocare la partita, scendendo direttamente in campo. Gualtieri e Zingaretti proprio ieri si sono sentiti al telefono per evitare incomprensioni dopo le notizie uscite sui giornali.

Una certezza: si faranno le primarie

Ormai una cosa però sembra certa: il passaggio per le primarie sarà d’obbligo per garantire a chiunque sia lo sfidante l’investitura e il consenso di cui ha bisogno. Carlo Calenda dal canto suo sembra essersi definitivamente sfilato da una possibile alleanza e soprattutto dalle primarie, anche se oggi in un’intervista rilasciata a Repubblica rilancia sulla possibilità di individuare un nome terzo tra lui e Gualtieri per arrivare a un’ipotesi unitaria.

Condividi su: