martedì, Giugno 8, 2021

Il Ftse Mib consolida sopra 25.800, spread poco mosso

In lieve rialzo le borse europee dopo la contrastata seduta a Wall Street di ieri e i segni meno in Asia questa mattina. Anche i future di Wall Street si muovono a due velocità. Dovrebbe concretizzarsi già oggi il collocamento di un nuovo sindacato a 10 anni per il quale il Tesoro ha dato mandato ieri a un pool di banche. Per Mizuho potrebbe raccogliere da 8 a 10 miliardi di euro | Delude la produzione industriale tedesca, euro debole. Bene Mps | Borse Ue, atteso avvio in calo. Focus sul pil del primo trimestre della zona euro.

 da del 08/06/2021 09:00

di Francesca Gerosa

Partenza in leggero rialzo per le borse europee (+0,04% il Dax, +0,06% il Cac40, +0,10% il Ftse100 e +0,12% a 25.856 punti il Ftse Mib) dopo la contrastata seduta a Wall Street di ieri e i segni meno in Asia questa mattina. Anche i future di Wall Street si muovono a due velocità (-0,08% il Dow Jones e +0,04% l’S&P500) con il rendimento del Treasury 10 anni in calo all’1,553% in attesa dell’importante dato sull’inflazione americana di giovedì, lo stesso giorno in cui si riunirà la Bce che non dovrebbe avere fretta di rallentare il ritmo degli acquisti in ambito Pepp.

Sul fronte interno ieri il Ministro dell’Economia, Daniele Franco, ha ribadito in audizione alla Camera che, se tutto procede con il ritmo delle ultime settimane, la previsione annua di crescita pari al 4,5% potrebbe essere rivista al rialzo. E dovrebbe concretizzarsi già oggi, ha segnalato l‘agenzia Reuters, il collocamento di un nuovo sindacato a 10 anni per il quale il Tesoro ha dato mandato ieri a un pool di banche.

“L’Italia potrebbe raccogliere da 8 a 10 miliardi di euro tramite il collocamento sindacato di nuovi Btp a dieci anni annunciato ieri”, hanno previsto gli strategist dei tassi di Mizuho che vedono il fair value del nuovo bond italiano a 10 anni da tre a quattro punti base sopra il rendimento dell’attuale benchmark all’agosto 2031. 

Sempre ieri il Mef ha fatto sapere che nel prossimo collocamento a medio-lungo, giovedì 10 giugno, metterà a disposizione degli investitori fino a 7,75 miliardi di euro nelle riaperture dei Btp a 3, 7 e 20 anni. Nel frattempo stamani la Germania offre 4 miliardi di Bund cedola zero a 7 anni e la Spagna è attiva sul segmento breve. 

In questo quadro, lo spread Italia/Germania scambia stabile a 111,9 punti base e allo 0,909% il tasso del Btp decennale. In attesa della riunione di giovedì della Bce, i dati mensili diffusi ieri, ha aggiunto Reuters, hanno mostrato che la Banca Centrale Europea ha comprato più titoli di Stato in aprile e maggio di quanto i quattro maggiori paesi della zona euro abbiano venduto nel periodo, ma lotta ancora per contenere l’aumento dei rendimenti. La Bce ha acquistato 135 miliardi di euro di debito sovrano di Germania, Francia, Italia e Spagna negli ultimi due mesi, o cinque volte l’offerta netta di carta di questi paesi, secondo le stime di Unicredit. oggi sono previsti gli interventi di alcuni esponenti della Bce: Fernandez-Bollo, Hernandez de Cos e Centeno.

Condividi su: