martedì, Settembre 14, 2021

Roma, a Torre Angela esplosione provoca crollo in una palazzina: tre persone ferite, una in modo grave

                                                                                                          ROMA                                                                                                      Lo scoppio è stato forse generato da una fuga di gas e ha coinvolto l’appartamento al terzo piano causando il crollo parziale del solaio. L’inquilino: «Sono tornato a casa, mi sono acceso una sigaretta, ed è successo il finimondo»

di Rinaldo Frignani

Tre persone sono rimaste ferite nell’esplosione avvenuta all’interno di una palazzina in via Atteone, a Torre Angela. Lo scoppio si è verificato alle 8 di martedì mattina. Il proprietario dell’appartamento dove si è poi sviluppato l’incendio, di 57 anni, è ricoverato in codice rosso al Sant’Eugenio. Due vicini di casa, residenti nell’appartamento di fianco, hanno fortunatamente riportato solo contusioni.

Ai primi soccorritori il titolare dell’abitazione distrutta ha detto: «Sono stato investito dall’esplosione subito dopo essere rientrato in casa: mi sono acceso una sigaretta ed è successo il finimondo». L’uomo ha il corpo coperto di ustioni per il 69%. È in prognosi riservata. I Carabinieri stanno cercando conferme alla versione fornita dalla vittima.

Sul posto i vigili del fuoco che hanno estratto i tre inquilini e anche un cagnolino. L’ esplosione è stata forse provocata da una fuga di gas e ha coinvolto l’appartamento al terzo piano, provocando il crollo parziale del solaio.

Fra le macerie dell’appartamento a fuoco a Torre AngelaVideo

Successivamente allo scoppio si è anche sviluppato un incendio. I pompieri hanno evacuato il palazzo portando in salvo alcune persone rimaste illese. In azione anche il 118 per il soccorso agli abitanti della palazzina scesi in strada.

Le operazioni sono coordinate dal Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Francesco Notaro.

La Polizia Municipale ha chiuso le strade di accesso al luogo dell’esplosione. In via Atteone anche i Carabinieri della Compagnia Casilina e della stazione Tor Bella Monaca: sono proprio questi ultimi a indagare sull’accaduto.

Intanto lItalgas fa sapere che gli impianti di distribuzione del gas di pertinenza della società (reti e contatori) sono esterni all’abitazione e risultano integri: «Il pronto intervento Italgas, accorso immediatamente, ha provveduto a sospendere l’erogazione per consentire ai vigili del fuoco di procedere allo spegnimento delle fiamme in sicurezza».

14 settembre 2021 | 08:36

Condividi su: